Utilizzare il barbecue in condominio implica delle regole ben precise da dover rispettare. Queste regole sono semplici da seguire e vanno rispettate per non arrecare fastidi agli altri inquilini che abitano il condominio. Il barbecue, infatti, per sua natura produce e disperde nell’aria gas e fumi che possono creare serie controversie nella vita di un condominio. Ecco quali sono.

come-utilizzare-il-barbecue-in-condominio

Barbecue in condominio: la disciplina sulle immissioni

La normativa di riferimento sulle immissioni del barbecue è quella relativa all’art. 844 del Codice Civile, che prevede quanto segue: “Il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni derivanti dal fondo del vicino, se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi. Nell’applicare questa norma l’autorità giudiziaria deve contemperare le esigenze della produzione con le ragioni della proprietà. Può tener conto della priorità di un determinato uso”.

Cosa dice il regolamento condominiale

Pertanto, non vi è alcuna normativa che impedisca ai condomini di utilizzare il barbecue. Tuttavia, la corte suprema stabilisce che le immissioni possono essere autorizzate soltanto entro i limiti della tollerabilità normale.

Di conseguenza, devono essere adottate delle misure necessarie per evitare di superare questi limiti.

Le disposizioni a cui devono attenersi tutti i condomini vengono specificate nel regolamento condominiale. Grazie ad esso, infatti, è possibile disciplinare i rapporti dei condomini riguardo le immissioni di fumo, in maniera anche più rigorosa rispetto alla normativa.

come-utilizzare-il-barbecue-incondominio

Come collocare il barbecue in condominio

Esistono tanti tipi di barbecue in commercio, ma qualunque sia la scelta, bisogna scegliere il posto migliore per collocarlo.

Nella scelta della collocazione di un barbecue in condominio bisogna tenere sempre in considerazione la pericolosità del barbecue e i fumi.

Bisogna, innanzitutto, rispettare le norme di sicurezza e rispettare anche la distanza dalle abitazioni limitrofe e dei vicini, per evitare di causare disagi e fastidi.

Inoltre, è fondamentale che il barbecue sia realizzato con componenti che ne garantiscono la sicurezza e lo smaltimento dei fumi in modo responsabile. 

come-utilizzare-il-barbecuein-condominio

Come comportarsi in maniera responsabile quando si utilizza il barbecue in condominio

Ecco una piccola lista su come comportarsi correttamente quando si fa uso di un barbecue in condominio:

  • Non lasciare mai la postazione del barbecue senza controllo
  • Non eccedere con l’uso della carbonella e rispettare il limite consentito di 5 cm
  • Mai disperdere il carbone tra i rifiuti ma metterlo, invece, su di un terreno dove non c’è vegetazione. In alternativa, è possibile gettarlo all’interno di appositi recipienti di ferro
  • Controllare che, dopo la cottura, il barbecue si sia raffreddato prima di poterlo rimuovere
  • Non tenere quantitativi eccessivi di contenitori con GPL, rispetto a quelli consentiti dalla legge

Inoltre, prima di utilizzare il barbecue, è bene mettere in ordine la postazione circostante. E’ anche opportuno osservare delle precauzioni come, ad esempio, tenere vicino al barbecue un secchio pieno d’acqua o sabbia per spegnere le fiamme se diventano troppo alte.

Infine, ma non per importanza, è bene tenere lontano i bambini e gli animali domestici e, durante l’uso, è bene proteggere gli occhi dalla fonte di calore.

Intrattenere ottimi rapporti con i vicini è comunque la migliore soluzione per evitare controversie. Nel caso non si riuscisse ad acquietare gli animi degli abitanti del condominio, rivolgersi alla mediazione del proprio amministratore di condominio Roma, può essere davvero utile e risolutivo.